Fondazione Nicola e Vito Antonio Ruggieri - Scuola di Scienze Farmaceutiche per laureati in Farmacia e Chimica e Tecnologia Farmaceutiche
domenica 29 gennaio 2023 - ore 01:10
Se non visualizzi il filmato, scarica il Flash Player o autorizza la visualizzazione del contenuto bloccato.
email
password
   

4089-143465

CELLULE STAMINALI: ISTOLOGIA, FUNZIONI E POSSIBILI PROSPETTIVE TERAPEUTICHE”
21/11/2015
5 Ore
60 partecipanti
4


21 Novembre 2015 - Auditorium ordine Farmacisti Bari&Bat - Via G. Devitofrancesco 4/c, Bari.




 Le cellule staminali sono cellule non ancora differenziate, cioè che non si sono ancora specializzate nella loro funzione tessutale definitiva. Per questo motivo possono essere definite in maniera generale pluripotenti o multipotenti. Esistono diversi tipi di cellule staminali, presenti in diversi momenti dello sviluppo: dall’embrione all’essere adulto. Per semplificare si possono dividere in due gruppi: le cellule staminali embrionali e le cellule staminali adulte. Non essendo ancora specializzate, le cellule staminali, hanno la capacità di differenziarsi in diversi tipi di tessuti e organi. Queste cellule sono in grado di originare tutti gli organi e i tessuti del corpo umano. Per questo sono dette” totipotenti” durante le prime divisioni mitotiche e “pluripotenti” una volta che si è formata la massa interna citologica. La scienza le considera oggi con grande interesse ed è per questo motivo che in un qualsiasi plenum scientifico culturale risulta importante parlarne con estrema puntualità scientifica e di intenti non dimenticando che il loro utilizzo pone seri problemi di natura etica, in quanto la loro estrazione implica il sacrificio dell’embrione stesso. Le cellule staminali adulte sono presenti in alcuni dei nostri organi e tessuti e hanno generalmente il compito di rigenerare l’organo o il tessuto in cui risiedono. Sono cellule multipotenti. Le cellule staminali presenti nel sangue del cordone ombelicale al momento della nascita sono cellule staminali adulte. Il loro utilizzo non comporta quindi implicazioni etiche o morali. Oggi i beneficiari di un trapianto di cellule staminali sono soprattutto i soggetti colpiti da diversi tipi di malattie del sangue, tra cui alcune forme tumorali, in particolare i linfomi o le leucemie, immuno-deficienze congenite, anemie gravi. Nello specifico, le cellule staminali del cordone ombelicale possono essere utilizzate in tutte le terapie che necessitano di trapianto di midollo. Numerose altre applicazioni terapeutiche sono in una fase sperimentale, in qualche caso avanzata. La comunità scientifica ritiene molto probabile che nei prossimi anni le terapie con cellule staminali saranno usate in modo esteso per la cura delle malattie degenerative più disparate. Gli esempi più attendibili, oggetto di diversi esperimenti, possono riassumersi in ricostruzione del midollo spinale a seguito di un trauma oppure nella cura di malattie neurodegenerative (morbi di Parkinson e di Alzheimer) in numerose malattie muscolo-scheletriche, nel campo oftalmologico riveste una notevole importanza l’applicazione nella cura di malattie degenerative della retina, della cornea, in campo otologico in malattie dell'appartato uditivo. Non va trascurato l’aspetto sperimentale-applicativo in campo di alcune patologie dismetaboliche come per esempio il diabete. Infine, ma non per ultimo, la cura di malattie autoimmuni (per esempio la sclerosi multipla e l'artrite reumatoide).


UNICA GIORNATA
16:00 Registrazione dei partecipanti
16:15 INTORDUZIONE E APERTURA DEI LAVORI Sen. Dott. Luigi d’Ambrosio Lettieri
16:30 LE CELLULE STAMINALI E LA LORO EVOLUZIONE DI CRESCITA NEL MECCANISMO MITOTICO Prof. Marcello Diego Lograno
17:30 APPLICAZIONI TARAPEUTICHE DELLE CELLULE STAMINALI SECONDO LE LORO CARATTERISTICHE ISTOLOGICHE Prof. Marcello Diego Lograno
18:30 PAUSA
18:45 UTILIZZO DELLE CELLULE STAMINALI NEL TRATTAMENTO DELLE FORME PATOLOGICHE DEGENERATIVE Prof. Marcello Diego Lograno
19:45 CONFRONTO DIBATTITO GUIDATO DA ESPERTO Prof. Marcello Diego Lograno
20:45 TEST E QUESTIONARIO A RISPOSTA QUADRUPLA
4
Lograno Marcello Diego Visualizza Curriculum »

€ 0
37/60
Dott. saponaro stellaDott. PASTORE PASQUADott. ginefra carmela
Dott. Campobasso Rosa MariaDott. LIPPOLIS SARADott. attolico anna
Dott. Sciusco LuisaDott. Nuzzolese Angela VitaDott. Chiariello Antonella Stefania
Dott. terrigno mariaDott. monteleone filomenaDott. Pitrelli Andreina
Dott. Di Bello AnnaDott. biasi angelaDott. Del Medico Claudio Ermogene
Dott. saponaro sandraDott. de bellis vitoDott. Campanella Pasquale
Dott. Notarnicola MariaDott. Patella RobertaDott. Pizzolorusso Serena
Dott. Gasparro EleonoraDott. Di Gennaro FedericaDott. Carucci Carmela
Dott. Distaso LuigiDott. LATTARULO VINCENZODott. de terlizzi dorotea
Dott. lomuscio graziaDott. armillotta leonardoDott. Annese Nicola Antonio
Dott. Dragone MicheleDott. Maldari AngeloDott. Di Molfetta Riccardo
Dott. Di Molfetta FranscescoDott. antuofermo micheleDott. lopetuso giuseppe
Dott. giancaspro maria antonia



UFFICI:
 via G. Devitofrancesco 4/C - Bari

ORARI DI APERTURA:
  • Lunedì: 15,00 - 17,30
  • Martedì: 15,00 - 17,30
  • Mercoledì: 15,00 - 17,30
  • Giovedì: 15,00 - 17,30
TEL UFFICI: 080 552.32.10
FAX: 080 542.16.83