Fondazione Nicola e Vito Antonio Ruggieri - Scuola di Scienze Farmaceutiche per laureati in Farmacia e Chimica e Tecnologia Farmaceutiche
sabato 17 novembre 2018 - ore 09:10
Se non visualizzi il filmato, scarica il Flash Player o autorizza la visualizzazione del contenuto bloccato.
email
password
   

PRESENTAZIONE

“Concorrere allo sviluppo culturale dei farmacisti”: per quanto, a distanza di oltre mezzo secolo, suoni datata nella sua genericità, questa competenza istituzionale che il legislatore ha ritenuto di attribuire all’Ordine professionale acquista oggi significati di rilievo e portata straordinari.


Basterebbe, a dimostralo, il grande e irrisolto dibattito che investe il mondo delle professioni (e che solleva, non ultima, la questione della verifica periodica dei “saperi” dei professionisti) e la consolidata tendenza del legislatore a generare condizioni più stringenti di aggiornamento permanente per i professionisti sanitari che operano all’interno del S.S.N.


L’adeguamento e lo sviluppo delle conoscenze professonali è insomma, un terreno strategico, sul quale l’impegno degli organismi professionali deve offrire risposte probanti per dimostrare la legittimità e la necessità di un ruolo oggi molto discusso.


Consapevole di questa reltà – che occupa prioritaria nell’attività programmatica della FOFI – e parimenti convinto della tutela e lo sviluppo della professione farmaceutica passano per la via obbligata dell’aggiornamento delle conoscenze tecniche, scientifiche e professionali, l’Ordine di Bari, prendendo le mosse dall’illuminata generosità del collega Nicola Ruggeri, ha voluto istituire, nel 1996, una Fondazione finalizzata all’implementazione dei saperi e delle cognizioni professionali dei laureati in Farmacia e C.T.F. iscritti all’Albo. Una Fondazione, dunque, che di fatto assumesse la natura e le funzioni di una Scuola di Scienze farmaceutiche.


A distanza di vari anni, dopo un iter complesso, affrontato con tenace determinazione, la Fondazione Nicola e Vito Ruggeri, Scuola di Scienze Farmaceutiche, ha ottenuto dal parte del Presidente della Giunta Regionale della Puglia il riconoscimento formale della sua personalità giuridica che conferisce dignità e prestigio al progetto operativo già avviato. Partner privilegiato dell’attività che la Fondazione pone in essere, è ovviamente la Facoltà di Farmacia dell’Università di Bari, con la quale il nostro Ordine vanta peraltro una ormai consolidata consuetudine di proficui rapporti di collaborazione.


E profonda convinzione di tutto il Consiglio dell’Ordine di Bari che la realizzazione di questa iniziativa non mancherà di produrre effetti positivi per la nostra professione, svolta in un settore che – oltre a essere denso, come pochi altri, di straordinarie implicazioni etiche – è caratterizzato da una oggettiva complessità tecnico-scientifica, continuamente ridiscussa e ridefinita dal flusso di nuove acquisizioni.


Favorire, promuovere e proporre cultura e aggiornamento professionale, rappresenta dunque un passaggio ineludibile per il futuro della professione farmaceutica, che – come ogni altra professione – non trova più la sua legittimazione esclusiva nel possesso di un titolo o nelle “posizioni” acquisite nel corso della sua storia, ma nella capacità di fornire ai cittadini risposte affidabili, garantite e sicure in termini di servizio farmaceutico. E non v’è dubbio alcuno che una delle condizioni irrinunciabili per soddisfare una domanda crescente in quantità e qualità sia il possesso di un apparato di conoscenze aggiornate sulla base delle risultanze del progrezzo scientifico, tecnico e professionale.


L’auspicio è che l’offerta di sapere che la Fondazione Ruggirei potrà rivolgere ai Colleghi iscritti all’Ordine sia capace di incontrare la loro “domanda di aggiornamento”, suscitando interesse e rispondendo alle aspettative. Perché ciò accada, occorre l’impegno di tutti, nel quale peraltro l’Ordine di Bari confida fervidamente: la Scuola di Scienze farmaceutiche è un patrimonio comune, rivolto a sviluppare una professione consapevole di avere ancora molto da dire e da dare alla collettività. Un patrimonio che, per non andare disperso, va sostenuto non solo attraverso la partecipazione attiva alle iniziative culturali e scientifiche che vedranno la luce, ma anche con contributi concreti che garantiscono alla Fondazione le risorse e il respiro necessari per operare. Nell’interesse della professione e – lo si può affermare senza alcuna forzatura – in quello della collettività.


Sen. Dott. Luigi D’Ambrosio Lettieri
Presidente Fondazione Ruggieri




UFFICI:
 via G. Devitofrancesco 4/C - Bari

ORARI DI APERTURA:
  • Lunedì: 15,00 - 17,30
  • Martedì: 15,00 - 17,30
  • Mercoledì: 15,00 - 17,30
  • Giovedì: 15,00 - 17,30
TEL UFFICI: 080 552.32.10
FAX: 080 542.16.83